Condividi

Pubblicata il 24 giugno 2020 | Amministrazione Comunale

E' partita la lotta biologica alla cimice asiatica

Parte la lotta biologica alla cimice asiatica...
E' finalmente partito il progetto di lotta biologica alla cimice asiatica, con l'impiego del suo antagonista naturale Trissolcus japonicus comunemente detta vespa samurai, piccola vespina innocua per l'uomo e per gli altri animali perché non punge, si ciba di polline e nettare e non è dannosa per le api. Il suo unico nemico è la cimice asiatica ed è proprio riconosciuta come il principale limitatore biologico della cimice anche nelle aree di origine dal momento che ne parassitizza le uova depositandovi le proprie.

A seguito della firma del decreto ministeriale che autorizza l'Emilia-Romagna, insieme ad altre quattro Regioni dell'Italia settentrionale, ad avviare i lanci del Trissolcus japonicus nella lotta biologica contro la cimice asiatica, parte il programma regionale che prevede il rilascio in 300 punti distribuiti lungo i corridoi ecologici della Regione (aree verdi, percorsi lungo i fiumi, boschetti, ecc.) dove la cimice asiatica trova il suo ambiente naturale per riprodursi.

Il 15 giugno è stato effettuato il primo lancio di 65.000 vespe samurai nelle campagne modenesi, e ne seguiranno altri anche nella nostra provincia. I punti di introduzione saranno riconoscibili per la presenza di un cartello informativo.

Da alcuni anni la produzione di frutta dell'Emilia-Romagna e di altre regioni del Nord Italia è flagellata dai danni provocati dalla cimice asiatica, specie esotica comparsa nei nostri territori dal 2012 e che ha progressivamente colonizzato vasti territori e molte coltivazioni, non trovando “competitori” nel nostro ambiente.
Ricordiamo inoltre che fino a venerdì 17 luglio 2020 le aziende agricole frutticole del nostro comune possono presentare richiesta di contributo se nel 2019 hanno subito un danno superiore al 30% della Produzione Lorda Vendibile rispetto a quella ordinaria del triennio precedente

“Con questo progetto di lotta biologica si vuole creare un equilibrio che favorisca una limitazione delle popolazioni di cimice asiatica e dei danni che questa arreca, che anche nel nostro territorio ha duramente colpito le produzioni delle aziende agricole argentane. Confidiamo molto che questo progetto porti in tempi brevi i risultati positivi attesi”.

Luca Simoni, Vicesindaco Comune di Argenta
Allegati alla pagina
Volantino Trissolcus japonicus
Dimensione file: 1425 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Argenta
Piazza Garibaldi 1
44011 Argenta (FE)
Tel. 0532.330.111- Fax 0532-330.217
Cod. ISTAT 038/001
Partita I.V.A. 00108090382
Codice Fiscale 00315410381
municipio@pec.comune.argenta.fe.it

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La gestione di questo sito è a cura della redazione del comune di Argenta
Responsabili del sito alla sezione note legali
Privacy GDPR
Pubblicato nel marzo del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Area riservata